iBLOG

TUTORIAL & GUIDE

In che modo gli artisti usano Twitter

In che modo gli artisti usano Twitter - La Musica Attuale - iBLOG

Alzi le mani chi di voi ha un account su Twitter. Beh, siete pochini. Non vi biasimiamo, anche perché l’uccello più famoso del mondo non conta gli stessi estimatori di Facebook e Instagram, in quanto siamo di fronte a un social network totalmente diverso dagli altri, dove a farla da padrona sono le notizie, le breaking news, le informazioni che ci arrivano da tutto il mondo.  

Twitter ha un carattere prettamente giornalistico. Di fatto, è un’arma necessaria per gli addetti ai lavori, per chi possiede una testata o per quelle aziende che vogliono far fruttare il proprio blog. Tuttavia, resta un polo verticale con un pubblico abbastanza circoscritto. Caratteristiche che valgono anche nel campo musicale.  

 

CHECKING ONLINE: STUDIAMO ALCUNI CASI 

Abbiamo deciso di navigare tra gli account Twitter di diverse personalità della musica italiana per capire come viene usato questo social network. Siamo partiti con J-Ax, visto che uno dei suoi tweet ironici e perculatori contro i sostenitori della Lega è diventato virale in poco tempo. A parte ciò, è un mago del retweet. Più che pubblicare roba propria, l’ex Articolo 31 si limita condividere articoli sulla sua carriera musicale e testimonianze dei fan che vanno ai suoi live. Tra una cosa e l’altra, troviamo gli aggiornamenti riguardanti la sua attività e diversi link Instagram. Cambiamo strada e prendiamo Fedez, uno che sui social ci vive moltissimo. Siamo abituati a vederlo costantemente online su Instagram, ma come utilizzerà Twitter? Strategia che vince, non si cambia: ci sono tweet che si dividono tra fervore artistico e vita privata, con qualche sporadica condivisione dei pensieri idolatranti dei suoi fan.  

Un altro che ha fatto parlare molto di sé è Ermal Meta, il quale su Facebook scrisse un post sull’importanza di godersi i concerti senza gli smartphone. Non contento, qualche giorno fa ha rincarato la dose proprio su Twitter: “Amo questo entusiasmo e ti ringrazio di vero cuore, ma fai un favore a Mario che verrà all’ultima data di questo tour. Non postare video di ogni canzone altrimenti Mario che l’ha comprato a fare un biglietto? Dai dai dai”. Per il resto, tweet ufficiali sulle ultime attività musicali, condivisione di articoli che parlano della sua carriera, pubblicazione di immagini dei fotografi ufficiali dei suoi concerti e retweet di qualche pensiero di estimatori.  

Andiamo nel mainstream. Ligabue twitta poco, limitandosi agli aggiornamenti del suo lavoro e alle apparizioni pubbliche extramusicali (come la visita al campo di allenamento dell’Inter). Rari i retweet e, nel caso, sempre relativi alla sua dimensione artistica. Max Pezzali, invece, è tutto il contrario: foto e video - anche del backstage – come non ci fosse un domani, ovviamente sempre in relazione alla sua attività. Come lui anche Laura Pausini, con la sola differenza di tradurre i tweet anche in spagnolo – vista la sua grande popolarità nel Sud America.

 

COSA ABBIAMO CAPITO? 

Tenendo in considerazione che, per ognuno dei casi considerati, ci potrebbe essere un social media manager che detta le regole di marketing più idonee per utilizzare questo strumento, Twitter non sembra avere una buona presa in campo musicale. Insomma, possiamo intuire che l’uccello blu è utilizzato poco e principalmente per condividere aggiornamenti sulla propria carriera. Mentre esprimono raramente un pensiero sociopolitico o che riguardi i trend topic di giornata. Scelta bizzarra, un po’ in controtendenza con lo stile americano, dove gli artisti non fanno altro che prendere posizione.  

Eppure, possiamo ipotizzare alcuni motivi per i quali Twitter non è così in voga: la brevitas imposta, il raggiungimento di un pubblico minore rispetto a Facebook e Instagram, la verticalità tematica di questo mondo, una non concorrenza sul piano delle immagini e dei video con gli altri social. In poche parole, per la musica, Twitter non s’ha da fare 

 

© 2019 iCompany srl - P.IVA 13084581001. All Rights Reserved.Designed by ServiziMedia

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Continuando la navigazione sul sito, si acconsente all'utilizzo dei cookie. Per saperne di piu'

Chiudi